NORGETRIP


8/2006

Era un po di tempo che sognavo di passare un Agosto lontano dalla nostra calura estiva.Cosi’ chiamo Sir Anto Collina, amico climber clocharde bolognese…:”Allora hai impegni per Agosto?Perche’ non andiamo in Scandinavia a vedere che aria tira?...Presto fatto! Partiamo…
Sara’ della squadra anche Andreino,un climber rasta Bergamasco trapiantato nella spensierata Viterbo che gira da tempo per il mondo. E si! siamo proprio ben assortiti come le caramelle in busta…un sardo,un bolognese e un bergamasco alla conquista del nord Europa!
Quattro agosto ore 14.00 ritiriamo il biglietto al casello di sasso Marconi…si parte a tutta!
Chiaramente decidiamo di fare un paio di tappe prima di approdare nella terra dei Trolls.
La prima in Francia,la seconda in Olanda e la terza in Svezia.
Bleau sempre un gran bel posto dove tornare,e anche se la meteo non da prestazione va bene…scaliamo comunque per due giorni saltellando da un settore all’altro:L’elefante ,il 95,Cuciniere,Franciarde, sono angoli di foresta stupendi dove passare le giornate nel cazzeggio  piu’ totale.Scali,leggi,fai due passi,fumi,mangi e poi di nuovo scali.
Cosi ci sfondiamo per bene muscoli e pelle e prepariamo i bagagli…si riparte,prossimo pit stop:Amsterdam!
L’ Olanda,terra piatta per eccellenza dove decidiamo di sostare per qualche giorno,non per scalare…ma per riposarci dentro i Coffe Shop di Amsterdam!E qui ci incontriamo come d’accordo con altri quattro amici climber olive ascolane…Massimo,Gnet,Mattia e Kanap sono una gran bella compagnia che conosce bene l’ambiente Olandese e sa come vivere delle belle giornate facendo compere…!Ora siamo proprio un bello squadrone,vaghiamo per la citta’ in uno stato di semincoscenza che ti fa prendere le giornate da un punto di vista estremamente positivo.
Amsterdam mi ha colpito molto,mi rimasta dentro,una citta’ unica che spero presto di rivivere…un luogo da sogno dove tutto permesso.La gente li cammina per le strade in modo insolito…la guardi in faccia e la vedi felice,o per lo meno senti che in quell’attimo vivono la loro realta’ parallela.
Si vero in Olanda non si scala ma si possono passare dei bei momenti dentro una favola…!Quindi climber o no, andateci un posto che merita veramente.
Bene di terra piatta abbiamo fatto il pieno,e ora di seguire l’ago della bussola…il prossimo stop Goteborg!
Gran bella citta’ anche questa,piena di vita e di bionde niente male!Cerchiamo da scalare e troviamo due gran bei posti.Uno proprio dentro la citta in una zona pubblica e uno in un isola poco fuori.La meteo pero' in questi giorni non gran che felice!Riusciamo a scalare solo un pomeriggio tra una spruzzata d’acqua e l’altra.In compenso pero’ viviamo la citta’ dato che in quei giorni si disputano gli europei d’atletica !In giro c’ veramente del gran movimento e della gran topa!!
Ma non possiamo arenarci troppo dobbiamo proseguire verso Nord!la Norvegia la nostra meta.
Risaliamo sulla macchina del tempo del Collina che in un batter d’occhio ci teletrasporta in quel di Bergen!
Bergen una gran bella citta,costruita in mezzo ai fiordi,piena di vita di fermento.Troviamo alloggio in un camping stupendo dove riusciamo a estorcere ad un prezzo onesto una specie di bungalow con prato inglese annesso e vista fiordo!uno spettacolo!passiamo le giornate a cazzeggiare e a giocare con una big babol gigante in mezzo al prato! vorremo anche scalare,ma la meteo anche qui terribile!comunque qualcosa si fa’ in riva al mare.
Andiamo a tutta a cercare un posto di blocchi,ma troviamo solo falesie!e, presi dalla disperazione ci buttiamo su qualche vietta!!anche se abbiamo lasciato la corda a casa…i tiri non sono tanto alti!basta il crash,anzi diciamo che lo faciamo bastare!
Sono giorni di ricarica totali,abbiamo un alloggio che si presta tanto all non fare un caspio…quindi ne approfittiamo di brutto per placare le ire della fame poco naturale e tanto chimica…
Ma ormai ora di rimettersi in moto,salutiamo gli ascolani che devono far rientro e ci incamminiamo ancora verso nord.
Piccola tappa in quel di Alesund,una delle citta piu’ belle d’europa!Prendete Venezia e mettetela sui fiordi…il gioco fatto!questa Alesund! Scalatori o no un posto che va visto,veramente unico nel suo genere!
Il tempo pero’ passa dobbiamo continuare! ancora piu’ a nord…si sbarca in quel di Trondheim!





Trondheim la seconda citta’ della Norvegia,anche lei ricca di fascino e di bella gente.Alcuni non a caso la considerano la piu’ bella citta d’Europa…e forse non hanno tutti i torti! Ci bastato farci un giro per capire che qui veramente la gente vive in un altro modo.Qui veramente ti accorgi di quanto noi italiani siamo un popolo di trogloditi!
Qua da scalare ce ne! e anche tanto!Un nome per tutti Harbak!Un angolo di paradiso,sperduto del mare del nord!una baia sul mare dove un immensa distesa di blocchi di granito aspettano che gli scalatori vengano a giocare!Scali senza niente attorno,e quando arrivi in cima al sasso ti accorgi che gli unici spettatori del tuo gioco sono due aquile stupende che fanno casa da quelle parti!
Da Harbak non vorresti piu’ ripartire perche’ si respira un aria diversa…scali in un limbo dove il tempo non esiste!questo il posto che da solo vale tutti gli ottomila kilometri che mi sono sparato in questo viaggio!!
Stiamo a Trondheim qualche giorno visitiamo anche una falesia.Si chiama “Hell” …il nome un po strano,ma il posto merita…soprattutto se ve lo dice uno che sa farsi a stento l’otto!
Ci sono tiri per tutti i gusti,lunghi ,corti,duri, facili e su roccia incredibile!una roccia che non ho mai visto!ci puoi trovare tutti i tipi di prese del mondo…piatti tacche buchi di tutto veramente,e poi cosa incredibile il 70 per cento dei tiri hanno i rinvii sugli spit!! da non credere!
Il tempo pero scorre dobbiamo fare i bagagli e riprendere la via di casa.
Facciamo tappa in quel di Oslo perche merita una visita,giriamo per la citta’e ci godiamo a pieno la vita della gente del posto,perche’ quando torneremo in Italia il livello di civilta’ e di tranquillit che si respira qua sara’ solo un ricordo lontano.
Allora via nella macchina del tempo…rotta a sud! la >Germania passa in un lampo,poi la Svizzera,e poi la nostra cara Italia…e dopo 22giorni a dire la verita’ sono proprio contento di ritornarci!
Tirando le somme cosa posso dire…abbiamo macinato 8000km in giro per il nord europa, ci siamo veramente divertiti,i posti che abbiamo visto meritavano tutti, la gente che abbiamo incontrato stupenda, e la natura che li circondava lascia veramente senza fiato…!
Forse alla fine non abbiamo scalato tanto,ma va bene cosi in fondo per spellarci a fondo abbiamo i giochini in casa nostra,a volte la scalata ti fa vivere in una sfera di vetro…e ogni tanto mettere fuori il naso non poi cosi male!!
Saludos e contones.
Alla prossima.
IL VICEPRESIDENTE.











created by
sblindowebdesign all rights reserved for text and graphics








 

 

Global View of che and concerning per
Secure FTPS anywhere, Go FTP FREE