DAL BLOCCO ALLA FALESIA
5/2007


Eh si,finalmente ci facciamo risentire!!Qualcuno pensava che ormai il boulder barbaricino fosse finito,e invece no.Ci siamo solo presi una piccola pausa,anzi una piccola deviazione.
Quest anno infatti complice il tempo poco clemente per l’arrampicaggio sui sassi e complice la voglia di cambiar routine ci siamo un po persi…e ritrovati invece con un cordone di canapa e un imbrago!
E si, un po’ ci siamo buttati in falesia,alle prese con un altro sport!...che per quanto mi riguarda in comune coi sassi ha solo la magnesite!
E’ proprio vero,scalare con la corda per uno che a fatto sempre solo blocchi all’ inizio veramente deprimente!
E’ veramente tutto diverso,con la corda devi imparare a gestirti,a risparmiare,a moschettonare!,devi cambiare completamente il modo di scalare.Ma piano piano inizi a capire e con pazienza e motivazione dopo un po inizi anche a divertirti!

Il blocco invece tutt’un'altra cosa, un'altra roccia!,un altro tipo di gesto, movimento allo stato piu’ assoluto,senza fronzoli di corda,risparmi tattica e altro…stringi alla morte le prese piu’ schifose che ci siano e monti in groppa!
Invece la falesia diversa,fai i laterali le lo lotte…si si quei movimenti che a vederli fare a uno su di un blocco pensi subito:questo o francese o e finocchio!!”e invece li servono altrimenti spesso proprio non ti schiodi!! (provate a fare una via dura strapiombante tutta in frontale e avrete capito di cosa parlo!)
Comunque…cazzate filosofiche a parte ora la realta un po questa,ci si pela le dita sul calcare invece che sul granito! E infondo dalle nostre parti non poi cosi male,visto che le nostre falesie sono tra le piu’ belle d’ europa.
Il morbo del sasso per ora un po in letargo ma con buona probabilit si risvegliera presto!
Saranno tre o quattro mesi che non salivo su di un sasso e giusto ieri mi tornata la voglia di farlo!.
Decido di andare su al monte Ortobene a fare due passi,cosi giusto per visitare i vecchi bambini di granito che se ne stanno all' ombra del bosco,la giornata fa cagare,umida e con qualche goccia d’acqua.Ma vado su lo stesso.Vado dal blocco di “Pitoni resinati”un super classico del monte che ospita diversi passaggi divertenti.
Arrivo li ,sono solo…metto giu il crash,un vecchio paio di cobra e scalo…niente imbrago,niente rinvii ,corda e palle varie!salgo,arrivo in cima ,faccio il giro e via ne faccio un altro!puttana che figata!
Sul blocco anche rispuntato un po di muschio su alcune prese,sulla prima mi da fastidio perch in uscita da un passaggio un po altino mi ritrovo a ribaltarmi con due tacche di “velluto” bagnato,ma poi ci ripenso e mi rendo conto che se il blocco sta ritornando “natural”alla fine non poi cosi male  visto che mi ci sono gia divertito abbastanza giocandoci sopra!e se un domani gli altri non potranno scalare sto sasso chi se ne frega,vorra dire che ne saliranno un altro!e poi qui pieno di sassi,basta solo cercare!
Insomma…adesso basta!l’effetto degli stupefacenti finito e basta dire cazzate pseudo filopornosofiche! Me ne vado a scalare!
Corda ,imbraco,rinvii,un assicuratore,sciegli un tiro, guarda che grado 6a,7b,8c,9p, 10u ,prima la monti?la fai con i primi due messi?sei a vista?flash?al primo ?al secondo?mi fai sicura? Ma  baffanculo va!!...meglio un paio di cobra sfondate un pacco di tabacco , un po di magnesite e una palla di granito!che molto piu’ comodo!
A menzus viere!


IL VICEPRESIDENTE.





created by
sblindowebdesign all rights reserved for text and graphics








 

 

What the world says about che and con
Content powered by Go FTP FREE Software